Logo Anthogyr
Logo Axiom

Caso clinico


Dott. Thomas

GUILLAUMIN

Mondelange - Francia


Sig. Philippe

CAVELIUS

Laboratorio Cavelius

Riabilitazione bimascellare in flapless, senza falsa gengiva con Axiom® TL, Tissue Level

Paziente di 61 anni in buona salute ma con parodontite allo stadio terminale. Desidera ripristinare rapidamente una qualità buccale funzionale ed estetica. Una prima fase di chirurgia pre-implantare è stata effettuata a livello mascellare (sinus lift) per consentire la posa di impianti Axiom® TL, Tissue Level nella zona posteriore. A livello mandibolare, le edentulie posteriori rendono impossibile la posa di impianti dietro i fori mentonieri a causa di un riassorbimento osseo verticale e laterale avanzato. Sono stati posati 5 impianti Axiom® TL, Tissue Level. I più posteriori saranno particolarmente angolati per rispettare l’arco del nervo mentoniero mantenendo una sporgenza più distale possibile.

1 – Situazione iniziale della mandibola.

2 – Collo implantare Axiom® TL, Tissue Level posizionato a meno di 1 mm in sottogengivale.

3 – Le guaine sono tagliate in modo da non superare il piano occlusale affinché sia possibile eseguire l’impronta in occlusione.

4 – La chirurgia a livello mascellare viene effettuata interamente in flapless e con l’ausilio di una guida chirurgica. Le conseguenze operatorie per la paziente sono minime, sia a livello di dolore che di integrità tessutale peri-implantare,

come si nota in questa fotografia illustrante le viti di cicatrizzazione a poche ore di distanza dalla fine dell’intervento.

5 – La protesi provvisoria viene effettuata utilizzando guaine in titanio che sono immerse nella resina. In questo stadio non è prevista alcuna estensione dentale su questo provvisorio. Per facilitare il posizionamento della protesi sulle platee implantari piatte, sono inseriti due blocchi di guida da entrambi i lati della protesi.

6 – Tali blocchi, di guida o meno, sono inclusi nel sistema di bloccaggio integrato inLink® e consentono di manipolare la protesi senza timore di perdere le viti. Il serraggio viene eseguito effettuando 3/4 di giro solamente con la chiave. Questa operazione diviene molto semplice e molto rapida grazie a questo nuovo sistema di blocchi.

7 – 8 – A distanza di alcuni mesi, dopo la fase di cicatrizzazione, la protesi provvisoria viene smontata e vengono posizionati i transfert dell’impronta.

8 – Sono disponibili due diametri di platea: 4,8 mm (blu) per le zone posteriori e 4 mm (rosa fucsia) per le zone a forte sfida estetica.

9 – L’impronta in gesso, sebbene delicata da realizzare, resta per noi la più sicura per riprodurre con esattezza la posizione degli impianti.

10 – Le chiavi in gesso vengono testate. Se una di esse si fosse fratturata, sarebbe stato necessario riprendere una nuova impronta per assicurare la passività dei ponti.

11 – Modellazione CAD Simeda® della protesi mascellare.

12 – Una volta scansionate le impronte da parte del laboratorio di protesi, l’infrastruttura protesica viene concettualizzata su computer e i file vengono trasmessi a Simeda® . I due elementi sono stati lavorati con estrema precisione da Simeda®. Le infrastrutture vengono provate in bocca e il rapporto intermascellare viene nuovamente registrato prima del montaggio finale della ceramica.

13 – È necessaria una regolazione precisa dei contatti occlusali sul biscotto prima che subisca la sua ultima cottura e prima che il protesista possa personalizzare il colore con la paziente.

14 – Protesi definitiva in bocca: gli impianti Axiom® TL, Tissue Level presentano una perfetta integrazione gengivale.

15 – Radiografia panoramica di controllo. Gli impianti Axiom® TL, Tissue Level presentano una perfetta integrazione ossea.

16 – La sporgenza dei canali di accesso ha potuto essere ottimizzata a monte, essendo possibile prevedere compensazioni dell’asse per la protesi. I canali sono ulteriormente chiusi con composito.

17 – Aspetto finale della protesi, rimasto naturale senza falsa gengiva.

18 – Per la paziente, la sfida estetica e funzionale è stata superata.

Conclusione

L’utilizzo di impianti Axiom® TL, Tissue Level posizionati in flapless ha permesso di preservare i tessuti molli e consentito una cicatrizzazione rapida. Grazie ai canali di accesso angolati fino a 25°, i canali di avvitamento sono stati posizionati idealmente sulla protesi. «Sono stato conquistato dal comfort di posizionamento della protesi senza vite. Il risultato estetico ottenuto per queste due protesi senza falsa gengiva soddisfa pienamente la paziente».